Blog

di Gabriella Coronelli





immagine categoria

ACADEMIA BARILLA piccoli chef crescono

luogo di formazione e tutela della gastronomia

26/06/2012
La Gastronomia Italiana è un ricco patrimonio storico, morale e culturale da difendere e da diffondere per generare valore sul territorio.
Difendere un patrimonio comporta, comunque, un investimento sia materiale che in risorse, qualcuno deve essere disposto a investire. Trattandosi di gastronomia, questa scelta è stata fatta dal brand che ha reso famosa nel mondo intero la pasta, gli spaghetti, di qualità.
Dovunque “Barilla” significa spaghetti al dente, “le numéro cinq” Barilla è famoso tanto quanto l’omonimo Chanel!!!
Così nel 2004, nasce “Academia Barilla”, il centro internazionale dedicato alla diffusione della Cultura Gastronomica Italiana in grado di offrire formazione, servizi e prodotti rigorosamente selezionati, scelti all’interno del nostro patrimonio gastronomico. 

ACADEMIA BARILLA piccoli chef crescono

Ha sede a Parma, famosa nel mondo per la qualità dei prodotti tipici e il prestigio dell’industria alimentare, luogo d’incontro ideale tra i più qualificati rappresentanti della gastronomia e gli amanti della cultura alimentare italiana.
Academia Barilla si assume l’impegno di difendere e tutelare i prodotti alimentari italiani dalle contraffazioni e dagli usi impropri di denominazioni e marchi originali, promuovere e diffondere la conoscenza dei prodotti e della cucina italiana nel mondo con eventi speciali in collaborazione con istituzioni e testimonial di prestigio, ma anche di sviluppare e sostenere la gastronomia italiana attraverso investimenti nel settore della ristorazione e la creazione di servizi speciali per gli operatori.
Sorge su un’area il cui concept è elaborato da Renzo Piano, unisce la salvaguardia della tradizione (l’edificio occupa l’area del vecchio pastificio Barilla) all’innovazione più moderna.
Varcare la soglia di Academia Barilla significa entrare in un luogo all’avanguardia per dotazioni e materiali utilizzati: un auditorium da 90 posti, un laboratorio polisensoriale, l’aula per iltraining pratico, dotata di 16 cucine professionali, spazi polifunzionali, il tutto studiato per permettere un’esperienza unica e ottenere la massima professionalità nella formazione.
Un posto particolare all'interno di Academia Barilla lo occupa la Biblioteca Gastronomica, un eccezionale strumento di conoscenza sull’evoluzione della gastronomia e del gusto, una collezione monotematica con oltre 10.000 volumi (il più antico risale al XVI secolo) e 30 testate periodiche, alcune molto difficili da reperire altrove poiché da tempo è cessata la pubblicazione. 
La biblioteca ospita anche una straordinaria e imponente raccolta - oltre 4.700 esemplari - di menù storici
Ampio spazio nella raccolta è dato alla cucina italiana, con 2.000 pezzi datati fin ai primi anni dell'Ottocento e alcuni esemplari rarissimi come, ad esempio, il menù del 1848: il Corpo Decurionale festeggia lo Statuto Albertino; due pezzi unici stilati alla Baia di Toeplitz durante l'avventura della "Stella polare" nel 1900, con il Duca degli Abruzzi in viaggio verso il Polo Nord. Nella raccolta si trovano molti menù di casa Savoia, oltre a un pezzo unico autografato da Gabriele D'Annunzio il 18 ottobre 1919 durante l'occupazione di Fiume.
Estremamente variegata la serie dei menù pubblicitari, ricchissima quella dedicata ai viaggi, sulle navi delle grandi crociere, sugli aerei o sui treni. Un secondo nucleo è relativo alla cucina francese - dove storicamente il menù ebbe la prima affermazione e più ampia diffusione - dalla Belle Époque, al Liberty, al Déco fino a tempi recenti.
Nel 2008 è stata messa insieme una collezione unica di 150 esemplari, tra xilografie, acqueforti, bulini e litografie, databili a partire dal 1500, dedicati al tema del cibo e della tavola. Dagli interni di cucina ai banchetti di corte, alle scene di costume e di strada con venditori e mercati, alle più domestiche rappresentazioni di momenti di vita famigliare, alle nature morte, fino alle raffigurazioni di scene bibliche, ma sempre con momenti di convivialità.
Dal 2009 è stato attivato un vero e proprio ramo editoriale dedicato alla diffusione della gastronomia italiana attraverso pubblicazioni specifiche. 
29 edizioni in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, polacco, croato, danese, olandese: 150.000 volumi distribuiti in 21 Paesi nell’arco di tre anni. Questo un primo bilancio dell’operazione editoriale a fine 2011 con la pubblicazione di cinque titoli che si arricchiscono ad inizio 2012 con tre ulteriori uscite.
Di rilievo e soddisfazione il progetto realizzato insieme a Carrefour Italia che, per festeggiare il 50° anniversario di operatività in Italia, ha deciso di realizzare una promozione proponendo ai propri clienti una raccolta di ricette tratte dalle pubblicazioni di Academia. Il risultato è stato di oltre 2 milioni di libri venduti all’interno dei punti vendita.

ACADEMIA BARILLA piccoli chef crescono

Vocazione principale, come per ogni Academia, anche quella di Academia Barilla è la formazione, vocazione perseguita con una proposta tanto vasta di percorsi formativi da poter soddisfare le esigenze sia di semplici appassionati o dilettanti come quelle dei gastronomi più esperti o professionisti.
L’ Academia ha adottato un approccio onnicomprensivo nei confronti della cucina italiana, offrendo formazione su una vasta gamma di argomenti. I corsi sono stati divisi in sottocategorie per facilitare professionisti gastronomici e appassionati nella propria scelta.
Appassionati e professionisti hanno la possibilità di: 
  • effettuare un’approfondita analisi sul cibo per comprendere l’importanza di una dieta bilanciata ed equilibrata e la disponibilità stagionale del prodotto;
  • apprendere le tecniche culinarie di grandi Chef, applicate alla cucina di ogni giorno, dai piatti italiani classici alle ricette più innovative ed originali;
  • imparare a creare menù adatti per ogni occasione, la presentazione dei piatti, la decorazione della tavola e qualsiasi aspetto riguardante il cibo, inteso come mezzo di comunicazione ed esperienza condivisa.
I corsi sono organizzati in funzione delle richieste dei frequentatori e variano per durata ed intensità, oltre che per metodi di insegnamento, da un minimo di mezza giornata, focalizzato ad un argomento specifico, fino a 2 settimane, per un’esperienza globale.
Nel 2010 è stato attivato un Programma di Certificazione rivolto ai Culinary Institue esteri, che organizzano propri percorsi formativi e corsi di cucina italiana, e a tutti gli chef che praticano la cucina italiana di qualità nel mondo. Il Programma di Certificazione è volto a monitorare, formare e valorizzare a 360 gradi il mondo della cucina italiana all’estero: dalla struttura che organizza i corsi fino ai professionisti che da anni svolgono con successo la loro professione. Ad oggi gli chef certificati sono oltre 250 in 52 paesi diversi. 
Academia Barilla è anche Gourmet Tours: un’esperienza enogastronomica personalizzabile e di durata variabile da 1 a 7 giorni. I tour enogastronomici permettono di vivere il meglio della cultura e della gastronomia italiana: dalle tradizionali acetaie di Modena e Reggio Emilia, alle rinomate cantine di vini e salumi, dai concerti d’opera allo shopping nei negozi e outlet di prodotti italiani di qualità, dalle cene organizzate in castelli o dimore storiche, ai momenti di relax e "remise en forme" presso centri benessere.
Un elemento innovativo che merita di essere sottolineato, è rappresentato dai Visiting Chefs. Si tratta di professionisti gastronomici di fama internazionale, che portano tutta la loro esperienza culinaria e creatività in Academia, condividendo le proprie interpretazioni culinarie. Ne citiamo alcuni: Moreno Cedroni, Scott Conant, Giancarlo Perbellini, Carlo Cracco, Ettore Bocchia, Alfonso Iaccarino, Valentino Mercatillii, Giada De Laurentiis, Andrea Zanin, Iginio Massari e molti altri.
Il Team Building Gastronomico è il primo metodo strutturato di team building basato sulla metafora della cucina che diventa laboratorio di sfida, apprendimento e divertimento. I corsi hanno soluzioni variabili per durata, impegno complessivo, costi e tecnica didattica. Gli interessati possono orientare le proprie scelte in base a specifiche esigenze e personalizzare al massimo il proprio percorso di apprendimento. 
Academia Barilla si posiziona con successo anche nel campo dei servizi alle imprese offrendo, tra l’altro, soluzioni per incontri di rappresentanza, conferenze stampa e presentazioni di prodotto, programmi di incentive, meeting e convention, seminari a tema e congressi, corsi di formazione manageriale a metafora culinaria, team building.

ACADEMIA BARILLA piccoli chef crescono

Particolare attenzione è dedicata dall’Academia alle “specialità del territorio”: firma e distribuisce una gamma di specialità italiane ad elevato standard qualitativo, selezionate da prestigiosi chef ed esperti ristoratori.
Caratteristiche fondamentali dei prodotti scelti da Academia Barilla sono: la selezione delle migliori materie prime, un controllo rigoroso in ogni fase della produzione, la massima tutela delle persone e il concetto di moderna alimentazione intesa come ricerca di benessere, salute e piacere; ovvero tutti i valori fondanti della storia di Barilla. 
La selezione comprende: 
  • Formaggi stagionati (Parmigiano Reggiano D.O.P., Pecorino Toscano D.O.P., Pecorino Gran Cru Sardo e Pecorino Dolce), 
  • Prosciutto di Parma 
  • Oli Extravergini di Oliva DOP e non di diverse provenienze
  • Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
  • Composte  - Gelatina di Chianti, Senapata di Fichi, Pere e Aceto Balsamico
  • Crema di Pomodorino di Sicilia
  • Pesto alla Genovese.
Academia Barilla è una realtà in costante crescita e i suoi numeri lo dimostrano. Dopo 7 anni di attività i corsisti paganti della sede sono stati oltre 42 mila la metà dei quali provenienti dall’estero (USA, Europa, Giappone e Sud America) e sono più di 2000 operatori esteri (ristoranti e gastronomie) che utilizzano e distribuiscono i prodotti fungendo così da ambasciatori della mission.
Nel gennaio 2007 l’Academia ha ricevuto un prestigioso riconoscimento entrando a far parte dei casi aziendali di successo pubblicati da Harvard Business School, l’istituzione accademica statunitense che si distingue per l’eccellenza della produzione editoriale destinata a studenti e professionisti. Il caso aziendale, disponibile sul web, è stato presentato a Boston alla presenza di oltre 220 top manager provenienti da 20 paesi nel mondo e agli studenti dell’MBA. Il documento ripercorre la conquista e lo sviluppo del mercato della pasta negli Stati Uniti da parte di Barilla negli ultimi dieci anni, analizzando la nascita di Academia Barilla come risposta alla necessità di salvaguardare la cultura gastronomica italiana nel mondo, attraverso la promozione di eccellenze nella produzione di prodotti tipici italiani.
In occasione del Premio Impresa, Academia Barilla ha ricevuto il Premio ICE come impresa che meglio ha valorizzato lo spirito e la creatività italiana all’estero, organizzato dall’associazione no profit Sistema Impresa e Cultura.
Il premio è un riconoscimento all’impegno di Academia Barilla nel difendere e tutelare i prodotti alimentari italiani dalle contraffazioni e dagli usi impropri di denominazioni e marchi originali, promuovere e diffondere la conoscenza dei prodotti e della cucina italiana nel mondo con eventi speciali in collaborazione con istituzioni e testimonial di prestigio, ma anche nello sviluppare e sostenere la gastronomia italiana attraverso investimenti nel settore della ristorazione e la creazione di servizi speciali per gli operatori. 

LA TUA OPINIONE!
  Nome
  E-Mail
Sito web
Codice di verifica
    
Commento


piede