Blog

di Gabriella Coronelli





immagine categoria

La Cucina Italiana – La Scuola
e Farina Intera

CoockingFlashMob in Cadorna approccio GlamDance

08/05/2017
 La Cucina Italiana - La Scuola - CoockingFlashMob Farina Intera di Varvello 1888
Alle 13 in punto, anche se da un po’ questo inconsueto gruppo di boychef attirava l’attenzione di chiunque transitasse in piazza Cadorna, alle 13 appunto si sono animati: musica e ritmo interpretati con gli strumenti e la manualità della cucina.
I giovani cuochi, allievi del Capac – Politecnico del Commercio e del Turismo di Milano, hanno intrattenuto i passanti e stimolato l’attenzione ai prodotti della linea Farina Intera di Varvello 1888.
L’evento è stato creato e curato con la collaborazione di La Cucina Italiana – La Scuola di cui Varvello 1888 è fornitore accreditato.
La Scuola è diretta da Emanuele Gnemmi che la definisce una “start-up” pur essendo nata nel 1987 perché questo nuovo corso di riposizionamento ha obiettivi nuovi: creare un centro di culto della cucina italiana dove innovazione, design, sperimentazione, ricerca, creatività e storicità sono declinati in termini di italianità, anche il corso dedicato al sushi coniuga il sapere in termini mediterranei.
La Cucina Italiana - La Scuola - CargoBike in Cadorna
In questo percorso La Scuola non è sola, partner portatori di sapere e consapevolezze contribuiscono a rendere tangibile la cultura in pratica. Varvello 1888 è uno di questi: in azienda la quarta generazione di mugnai rappresentata da Franco Varvello, la figlia nutrizionista dietro alle quinte ha collaborato alla definizione del brand Farina Intera, fonte naturale di fibra solubile che riduce la risposta glicemica post-prandiale. Le moderne tecniche produttive di raffinazione causano la perdita di buona parte delle sostanze nutrienti del grano, impoveriscono le farine di fibre importanti per la riduzione dell’impatto glicemico. “Lavorazione Fedele” è una procedura brevettata, un processo naturale che rende disponibili le fibre lungo tutto l’apparato digerente, elimina le parti legnose donando alla farina il tipico colore bianco avorio.
La farina e alcuni formati di pasta sono stati distribuiti ai passanti da cargobike che girano per Milano offrendo anche informazioni nutrizionali e indirizzi di panificatori e pizzaioli che utilizzano Farina Intera – qui indirizzi di pizzerie e panifici.
La Cucina Italiana - La Scuola - Aula Didattica Principale
Una corretta cultura del cibo è lo strumento che può indurre al cambiamento, ad adottare abitudini alimentari più consone allo stile di vita individuale; molti, oggi, seguono un modello alimentare antico: primo, secondo, contorno, formaggio/dessert, caffè. Questo poteva essere funzionale quando le attività praticate erano prevalentemente fisiche, prolungate e faticose. È evidente che le esigenze sono cambiate, apprendere come predisporre pranzi e cene in armonia con le pratiche quotidiane ma che soddisfino pienamente il gusto si rivela importante e La Scuola de La Cucina Italiana fa dell’apprendimento un momento di condivisione, di conoscenza, un momento ludico. Apprendimento a misura di interlocutore, corsi per chi cucina ogni giorno per sé e per la sua famiglia, per chi cucina per gli amici per gioco o per passione, per chi si diverte in cucina e a tavola, questo è lo spirito della scuola, esecuzioni corrette, semplici, trasferite con chiarezza, con metodo così da entrare nel modus operandi anche di inesperti.
La Cucina Italiana - La Scuola - degustazioni
La preparazione del cibo è occasione di scoperta di materie prime eccellenti, semplici e autoctone, e scoperta di abitudini geograficamente lontane ma vicine negli intenti e nelle finalità. Così la cucina e la pratica del cucinare diventano “cultura” espressa attraverso una serie di proposte che consentono a tutti di avvicinarsi a questa dimensione, in occasioni diverse:
Corsi
Cucina – studiati per accontentare tutti gusti, dal corso base ai corsi monografici, si possono creare percorsi personalizzati e specifici;
Pasticceria – poche materie prime fondamentali, lavorazioni che ne esaltano le caratteristiche trasformandoli in dessert golosi e sani, tecniche di lavorazione, lievitazione, cottura che diventano patrimonio personale per rendere i dolci casalinghi attraenti quanto quelli di maestri pasticceri;
Per bambini e famiglie – tre fasce d’età: dai 5 ai 10 anni, dagli 8 ai 12 e dai 13 ai 15, temi diversi per ogni fascia, la possibilità di partecipare soli o con i genitori, un gioco entusiasmante, grandi soddisfazioni personali;
Famiglia in cucina – tutta la famiglia diventa una squadra perfetta in cucina con ruoli e metodi per preparare gustose cene, pranzi, pic-nic.
La Cucina Italiana - La Scuola - degustazioni
Eventi
Open Day – sono l’occasione, per aziende produttrici, di far conoscere i propri prodotti a studenti, giornalisti, consumatori, attraverso mini corsi durante i quali si realizzano ricette ad-hoc e si trasferiscono segreti e aneddoti;
Press Day – conferenze stampa, meeting, appuntamenti di lavoro originali e sorprendenti, presentazione di prodotti direttamente in cucina con degustazioni a tavola nella sala eventi;
Corsi personalizzati – lo staff della scuola studia e realizza corsi di cucina con piano didattico e durata ad-hoc per esigenze aziendali;
Show Coocking – pranzi o cene composti da menù di 4 portate più bevande, realizzati con i prodotti sponsor della scuola;
Ricerca e Sviluppo prodotti – test e sviluppo di nuove referenze per aziende agroalimentari.
La Cucina Italiana - La Scuola - degustazioni
Formazione

Coocking Training – i partecipanti diventano una brigata di cucina, vera, efficiente guidata dallo chef, l’obiettivo è realizzare un intero menù degustazione che sarà giudicato dagli ospiti;
Sensotest – workshop teorico/pratici di analisi sensoriale per partecipanti divisi in squadre che si sfidano all’ultimo senso;
Gara di Cucina – squadre di audaci desiderosi di dimostrare le proprie capacità culinarie, si sfidano sotto lo sguardo attento dello chef e dei suoi assistenti, ottimo esercizio di leadership condivisa, chiave di successo dei migliori team;
Sviluppo delle Competenze – la metafora della cucina come ambiente per lo sviluppo di competenze trasversali cognitive, relazionali, manageriali, sono potenziate attraverso un corso disegnato da manager, chef, coach, psicologi e responsabili hr, sviluppato dietro i fornelli.
La Cucina Italiana - La Scuola - BoyChef in marcia
L’offerta della scuola è garantita da una struttura organica e completa sia come spazi che come staff:
Aula didattica principale – postazioni tecnologiche, consentono la partecipazione attiva di 20 persone intorno alla postazione dello chef le cui fasi di lavorazione sono seguite da telecame e trasmesse da 2 monitor;
Aula Pasticceria – un grande piano di marmo centrale, attrezzata per ospitare fino a 18 persone;
Cucina Centrale – una funzionalissima cucina da ristorante stellato per replicare lavori, processi e dinamiche professionali;
Spazio Eventi – luminosa e spaziosa sala arredata con gusto ospita fino a 60 coperti per cene ed eventi diversi;
Spazio Dimostrativo – moderno ed accogliente bancone ospita fino a 12 persone che assistono direttamente a show-coocking, degustazioni e presentazioni.
La Cucina Italiana - La Scuola - spazio Eventi
Lo staff, sotto la direzione di Emanuele Gnemmi, e coordinato da Cesare Gasparri – esperto formatore proveniente da Alma, la scuola fondata da Gualtiero Marchesi, rappresenta il plus, gli uomini e le donne fanno la differenza:
  • Davide Brovelli – chef – titolare de il Sole di Ranco 
  • Giovanni Rota – chef – titolare della VR Eventi
  • Marco Olivieri – chef – docente della scuola alberghiera Vespucci di Milano
  • Katsuya tatsumoto – chef – da 26 anni in Italia, insegna cucina giapponese ha un’attività di catering a domicilio
  • Nicol Maria Pucci – chef – cuoca artigiana adora il mondo dei bambini
  • Emanuele Frigerio – pasticcere – figlio d’arte
  • Devis Coter – pasticcere – titolare della pasticceria Manzanilla di Bergamo
  • Tatiana Lucca – maitre – specializzata in accoglienza e nella componente turistica del ricevimento
  • Consuelo Vecchio – dietista – lavora all’ospedale Sacco di Milano
  • Rossella Romani – sommelier – laureata in scienze delle preparazioni alimentari
  • Maura Pasini – tecnologa alimentare – insegna igiene degli alimenti interessata alla ricerca sulle tecnologie applicate agli alimenti
  • Maria Vittoria Mancini – cura l’estetica del cibo e dell’ambiente
  • Renato Brancaleoni – esperto affinatore – la Fossa dell’Abbondanza è l’antico locale di stagionatura di formaggi a Roncofreddo nella valle del Rubicone proprietà storica della famiglia
  • Arturo Delle Donne – food photografer – fotografo a tempo pieno dai viaggi al cibo. 
La Cucina Italian - La Scuola - BoyChef per Farina Intera
Milano – via San Nicolao 7 – 0249748004 – scuola@lacucinaitaliana.it

LA TUA OPINIONE!
  Nome
  E-Mail
Sito web
Codice di verifica
    
Commento


piede