. . .

Loading

News

Qui si condividono notizie, inviti, aggiornamenti che riguardano l’universo food e ogni mondo parallelo.

Filtra per:

24 Maggio 2022

Cantine Aperte 2022: Per La Prima Volta In Scena A Feudo Antico

Porte aperte sabato 28 e domenica 29 maggio per conoscere il progetto di archeo-enologia e degustare i vini dell’azienda

Feudo Antico apre le sue porte a visitatori e winelovers partecipando per la prima volta a Cantine Aperte in Abruzzo Sabato 28 e domenica 29 maggio.

L’evento a Feudo Antico sarà l’occasione per assaggiare i vini dell’azienda e conoscere il progetto di archeo-enologia nel cuore dell’Abruzzo: a partire dalle 15 di sabato 28 maggio sarà possibile visitare la cantina e la zona archeologica. Il sito della villa romana di epoca imperiale scoperta nel 2013.

In programma alcune masterclass dedicate ai vini di Feudo Antico: alle 16 si terrà una esclusiva verticale di quattro annate di Casadonna Pecorino Terre Aquilane IGP, pecorino molto prelibato. Alle 17 degustazione di quattro diverse espressioni di Rosato e di Montepulciano d’Abruzzo. Seguirà la special dinner, cena di quattro portate in abbinamento ai vini Feudo Antico.

Domenica 29 maggio, dalle 10 alle 20, si ripeteranno le visite guidate all’interno dell’azienda, e avverrà lo special event sull’abbinamento di formaggi del Bio Agriturismo Valle Scannese e vini di Feudo Antico, dalle 17 alle 18.

24 Maggio 2022

Bergamo Un Viaggio Tra Natura E Sapori Di Un Territorio Tutto Da Scoprire Torna L’appuntamento Con I Profumi E I Sapori De “Le Erbe Del Casaro”.

Gli undici paesi di Altobrembo (Alta Valle Brembana – BG) ospiteranno la dodicesima edizione di Erbe del Casaro, la rassegna dedicata alle Erbe Spontanee e ai Formaggi tipici della Valle Brembana. Le iniziative sono diffuse e prevedono diversi appuntamenti organizzati sul territorio degli undici comuni di Altobrembo.

Il primo appuntamento sarà nel pomeriggio di sabato 28 maggio con una passeggiata guidata alla scoperta delle erbe spontanee. 

Domenica 29 maggio al mattino, a Olmo al Brembo, potrete ascoltare i preziosi consigli degli esperti di erbe dell’Azienda Agricola Il Sentiero e dell’Azienda Agricola Della Fara che vi faranno scoprire il magico mondo dell’orto botanico, di tisane, infusi e conserve. 

Seguirà l’appuntamento “Le erbe in cucina” in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di San Pellegrino Terme che proporrà e cucinerà una gustosa ricetta con le erbe spontanee dei nostri prati. 

Al mattino è prevista inoltre “Leggiamo il paesaggio”, un’insolita camminata alla scoperta del paesaggio di Cusio, durante la quale il prof. Renato Ferlinghetti, docente dell’Università degli Studi di Bergamo e membro del Centro Studi sul Territorio “Lelio Pagani”, vi guiderà nella riflessione sull’evoluzione del paesaggio e sui fattori antropici che ne hanno determinato nei secoli le trasformazioni. 

L’iniziativa continuerà poi da giovedì 2 a domenica 5 giugno, con altri appuntamenti che vi accompagneranno alla scoperta di erbe di montagna e formaggi della Valle Brembana.

24 Maggio 2022

Il Nuovo Ristorante Volta Del Fuenti Apre il 19 Maggio

Il ristorante fine dining Volta del Fuenti by Michele De Blasio In Costiera Amalfitana è il nuovo indirizzo di eccellenza da scoprire da maggio 2022

Giardini del Fuenti, proprietà affacciata alle meraviglie del Golfo di Salerno, annuncia l’apertura del nuovo ristorante fine dining Volta, guidato dall’Executive Chef Michele De Blasio, il prossimo 19 maggio. 

La proposta culinaria del Volta si ispira alla storia e alla cultura del territorio campano, ricreando aromi e rispettando ingredienti radicati nella cultura storica del territorio, in chiave contemporanea. 

La filosofia dello Chef è racchiusa nella dichiarazione “l’originalità si riflette nel ritorno alle origini”. L’idea alla base è riuscire a usare ciò che proviene direttamente da allevatori e agricoltori, senza usare intermediari, come si faceva un tempo, con la volontà di usufruire del prodotto nella sua interezza.

Per lo Chef essere “originali” significa rispettare la diversità: riuscire a proteggere ciò che la natura dona, applicando il concetto della rotazione delle colture e utilizzando il terreno in tutta la sua diversità; tutto questo al solo scopo di rispettare la generosità della natura e ciò che essa offre. 

L’obiettivo della proprietà è completare il progetto di riqualificazione dell’intera area. Un progetto di design elegante che rispecchierà lo stile sofisticato e autentico che contraddistingue Giardini del Fuenti.

25 Maggio 2022

Cigognola Summer Festival: Vino, Musica E Danza Classica Tornano Sul Palcoscenico Dell’oltrepò

Dal 9 al 12 giugno torna la rassegna ideata da Gabriele Moratti per promuovere il patrimonio enologico e culturale dell’Oltrepò. Quattro serate tra musica classica, danza e vino

Castello di Cigognola presenta la seconda edizione del Cigognola Summer Festival, nato su iniziativa di Gabriele Moratti allo scopo di valorizzare il tesoro vitivinicolo, storico e culturale dell’Oltrepò Pavese.

Da giovedì 9 a sabato 11 giugno talenti musicali e ballerini di statura internazionale si esibiranno nella piazza del comune, antistante la storica dimora della famiglia Moratti, mentre la serata conclusiva si svolgerà il 12 giugno al Teatro Fraschini di Pavia. 

Ciascuna serata esordirà con un banco d’assaggio dei vini di Castello di Cigognola: i presenti degusteranno Barbera La Maga 2016 e il Metodo Classico Cuveé ‘More Brut da uve Pinot Nero, allevate sui pendii che circondano il Castello e che in corrispondenza del 45° parallelo raggiungono un'eccellente maturazione fenolica.

Il Festival si articola in quattro serate di musica e danza classica. La direzione artistica 2022 è affidata a Paolo Gavazzeni, regista e direttore del canale televisivo Classica HD, e a Emilie Fouilloux, una brillante carriera nel balletto, responsabile per la parte del Festival dedicata alla danza.

La rassegna prende il via giovedì 9 giugno con il concerto sinfonico Barocco: lacrime e furore, interpretato dall’orchestra dei Cameristi della Scala diretti del maestro Giulio Prandi. 

Il 10 giugno tre giovani talenti italiani, esibitosi durante la cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino, eseguiranno alcune musiche di Johannes Brahms.

L’11 giugno andrà in scena il Gran Gala di Danza dei ballerini del Teatro alla Scala, che interpreteranno alcune tra le più celebri coreografie del loro vasto repertorio, con la partecipazione dei musicisti Zanon, Piccotti e Gorini. La rassegna terminerà il 12 giugno con lo spettacolo Le Stelle del Cigognola Summer Festival.

I biglietti sono disponibili online e in loco per le tre serate che si svolgeranno nella piazza Castello di Cigognola.

25 Maggio 2022

Cecchetto: 5 Azioni Per Diventare Climate Positive

Tutelare, controllare, responsabilizzare, riciclare e comunicare. Le scelte green dell’azienda trevigiana per garantire in viticoltura il giusto equilibrio tra uomo e ambiente

Diventare climate positive entro il 2026: Cecchetto, azienda vitivinicola trevigiana, ha scelto un nuovo modo di fare impresa, di affrontare la viticoltura e la vita in cantina. 

Un percorso virtuoso che porterà entro l’estate 2022 alla redazione di un Bilancio di Sostenibilità, uno strumento prezioso per quantificare l’impronta di un'impresa sull’ambiente.

Cinque passi per comprendere e contenere l’impatto ambientale delle attività produttive, rimediando agli errori del passato e rendendo il mondo un posto migliore.

  1. TUTELARE il territorio e preservare la biodiversità.


Essere climate positive significa catturare nell’atmosfera più emissioni di CO2 rispetto a quanto rilasciato dall’azienda nello svolgimento delle attività produttive. Cecchetto, per contrastare l’inquinamento ambientale e preservare la biodiversità, cura un numero crescente di foreste e colonie d’api

  1. Avviare una filiera CONTROLLATA: energia pulita e stakeholder rispettosi dell'ambiente.


Il controllo della filiera produttiva è fondamentale per misurare l’impatto ambientale di un’impresa ed efficientare le risorse impiegate e i processi. Dal 2018 l’azienda vinicola di Tezze di Piave si impegna da un lato a ridurre di anno in anno il 2,5% delle emissioni di CO2, dall’altro a collaborare con operatori attenti alla causa ambientale. 

  1. Utilizzare metodi di coltivazione sostenibili, con un uso RESPONSABILE dell'acqua.


Altro aspetto da considerare sono i rischi legati alla crisi climatica. Eventi estremi di siccità, picchi di calore e bombe d’acqua rappresentano un pericolo da non sottovalutare per vigneti e siti produttivi. In questo senso, è possibile mitigare gli effetti di un clima sempre più instabile attraverso un uso responsabile dell’acqua e, in generale, delle risorse a disposizione dell’uomo. 

  1. Dire addio allo scarto: RICICLO, riuso e soluzioni intelligenti per un’economia circolare.


In un periodo storico in cui lo smaltimento dei rifiuti rappresenta una problematica non più trascurabile, risultano fondamentali il riciclo, il riuso e la rigenerazione delle materie prime e del territorio, anche nel mondo del vino. 

  1. COMUNICARE una viticoltura sostenibile.


Diventare un divulgatore della sostenibilità, raccontando che una viticoltura attenta all'ambiente è possibile, soprattutto se si punta alla valorizzazione delle produzioni locali e delle ricchezze del territorio.

26 Maggio 2022

Sabato Del Vignaiolo Fivi In Lazio: A Castiglione In Teverina Buona La Prima

28 Vignaioli, 28 banchi d’assaggio, 150 vini degustati dagli oltre 500 partecipanti e winelovers. Focus sulla longevità dei vini bianchi della regione

Grande successo per la tappa laziale del Sabato del Vignaiolo FIVI, prima edizione della giornata organizzata in tutta Italia dalla Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti. 

Per i produttori FIVI del Lazio l’evento di sabato 14 maggio a Castiglione in Teverina ha costituito anche l’occasione di festeggiare l’elezione di Ludovico Maria Botti, Vignaiolo dell’azienda biologica Trebotti, nel Consiglio Nazionale della Federazione.

La giornata si è aperta al MUVIS – Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari con un convegno e un banco d’assaggio dedicati alla longevità dei vini bianchi della regione. I temi trattati sono i valori che caratterizzano l’evento organizzato dalla delegazione FIVI locale. 

Successivamente fu approfondito il tema del convegno. L’assaggio di 15 vini bianchi di Vignaioli FIVI, con annate comprese tra la 2016 e la 1988, ha confermato gli spunti tecnici e critici emersi durante la discussione.

Il Sabato del Vignaiolo è continuato tra i filari dell’azienda biologica Trebotti con 28 banchi di assaggio; più di 500 partecipanti e winelovers hanno scoperto vini di grande carattere, dalle principali zone di produzione della regione, ma hanno anche conosciuto i Vignaioli che li producono con rigore e passione.

La conclusione del Sabato del Vignaiolo è stata affidata alle percussioni della Caracca Tamburi Itineranti e alle loro squillanti sonorità.

26 Maggio 2022

Fresco Senso: la IV Gamma cresce e ‘va in stazione’ a Roma e Milano

Apre il 20 maggio alla Stazione di Roma Termini il nuovo Temporary Store di Fresco Senso, azienda leader nella IV Gamma della frutta fresca pronta da mangiare. Ci sono 32 le referenze del brand a disposizione, con reali esclusive a loro riservate.

Fresco Senso sbarca in due delle stazioni più importanti in Italia. Il 20 maggio, alla Stazione di Roma Termini, viene inaugurato il secondo Temporary Store che metteranno a disposizione di visitatori una selezione di 32 referenze dell’ampia gamma Fresco Senso. L’inaugurazione fa seguito a quella, il 17 maggio, dello store della Stazione di Milano Centrale.

Entrambi nell’area di massimo passaggio delle due stazioni, al ‘piano treni’, i Temporary sono pensati come avanposti di punta del gusto, della freschezza e dei valori salutari rappresentati da Fresco Senso. Da pochi giorni è stata lanciata ‘Oro Blu’, la linea top di gamma dedicata ai ‘piccoli frutti’, e solo da alcune settimane è stato annunciato lo sbarco del brand bolognese nella Prima Gamma.

La gamma di prodotti pensata per i Temporary Store vede la LINEA LIMITED EDITION ESTRATTI XJ: Spremuta di arancia bionda; Estratto di mela e finocchio; Estratto di fragola e mela; Estratto di mela, ananas, mango e frutto della passione; Estratto di mela, carota e zenzero; Estratto di melagrana, mela e goji e molto altro ancora. 

FRESCO SENSO garantisce I più attenti processi di lavorazione, uniti ai rigidi controlli organolettici, offrendo un prodotto sicuro, già tagliato e pronto al consumo.

11 Maggio 2022

DRINK: Alice in Sugarlandia

BARTENDER: Luca Manni, bar manager di Move On e Caffè Concerto Paszkowski a Firenze

IL DRINK

Il bar manager fiorentino Luca Manni, lo 'Sceriffo' con la stella, ha ideato il drink 'Alice in Sugarlandia' ispirandosi a Sugarlandia, la zona delle Filippine dove si produce il rum Don Papa. In questo drink, il rum utilizzato è il Don Papa Rye Agedinvecchiato in botti di whisky di segale.

La fragola con la punta di sale regala una spiccata salinità, conservando tuttavia i sentori naturali del frutto, mentre la soda al cetriolo innesta freschezza e frizzantezza al drink, in un match perfetto con il rum, completandolo. La spirale di cetriolo usata come guarnizione richiamando degli ingredienti, dona un contrasto cromatico che mette allegria. "Quale altro rum importante - sottolinea il bartender - vi consentirebbe di osare così tanto? Il bello di Don Papa è non porsi regole, se non quella del divertimento".

Don Papa Rye Aged Rum unisce infatti il carattere ricco e dolce del Rum filippino alla magia e alla poesia dell’epoca del Proibizionismo americano. Negli Stati Uniti degli anni Venti, infatti, la maggior parte dei whiskey prodotti erano Rye, ovvero distillati a base prevalente di segale.

Dopo l’uscita dei primi bourbon, whiskey dai sentori più morbidi e dolci, il Rye conobbe un periodo di decadenza. Una lunga fase buia dalla quale però oggi questo distillato è completamente uscito, anche grazie al proliferare delle distillerie artigianali negli Stati Uniti.La combinazione temporale del Proibizionismo americano e del boom della canna da zucchero nelle Filippine è stata la perfetta ispirazione per Don Papa Rye Aged Rum. Il caratteristico colore dorato di Don Papa Rye Aged Rum è il frutto dell’unione fra i campi verdi di segale degli Stati Uniti e la fresca brezza marina filippina.

Un mix straordinario che dona al distillato un gusto unico: le note dolci, caratteristiche della materia prima, la melassa “oro nero”, si sposano infatti con i sentori speziati, vegetali e intensi dell’invecchiamento, interamente effettuato in botti che hanno precedentemente contenuto Rye Whisky americano. Don Papa Rye Aged Rum riporta, al naso, note secche e speziate che si aprono, al palato, verso il miele e il pepe con un finale molto delicato e sorprendentemente tendente alla mela.

Tutto il profumo del legno che ha contenuto Rye Whisky è ben percepibile e fornisce una nota caratteristica anche leggermente sapida.Tutti quindi a Firenze, a cercare la stella da Sceriffo di Luca Manni per assaporare questo drink al sapor di Proibizionismo!

  • INGREDIENTI: 4 cl Don Papa Rye Aged Rum, 7 cl soda al cetriolo, Fragole e un pizzico di sale.

  • Bicchiere: Tumbler basso

  • Garnish: spirale di cetriolo

  • PREPARAZIONE: Il drink si prepara con la tecnica build, direttamente nel bicchiere tumbler basso.


 

 

Archivio news

27 Maggio 2022

Con Il Nuovo Phasianus Monte Zovo Rafforza Il Legame Con Il Consorzio Del Chiaretto Di Bardolino

Nuovo uvaggio e vendemmia tardiva per il rosa biologico della linea Ispirazioni Naturali

Con l’annata 2021 Monte Zovo, azienda di proprietà della famiglia Cottini, definisce la nuova identit..

26 Maggio 2022

Per Oltre Il 60% Degli Italiani Il Bio È Una Risposta Salutare, Di Qualità E Sicura Di Fronte Alla Crisi Degli Approvvigionamenti Alimentari

Il biologico locale rappresenta una valida alternativa dal buon rapporto qualità-prezzo di fronte ai rincari e alla scarsità di materie prime alimentari, in grado di sostenere le imprese italiane in questo momento di crisi.

Secondo un’indagine condotta da SWG su un campione di 1200 consumatori per Carrefour Italia, il [&helli..

26 Maggio 2022

Vivere Il Vigneto D’estate: L’accoglienza Open Air A Monte Del Frà

Turismo equestre, wine yoga e picnic tra le proposte dell’azienda di Sommacampagna. Per scoprire il territorio del Custoza in modo autentico

Riparte al trotto la stagione estiva a Monte del Frà, l’azienda vitivinicola della famiglia Bonomo [&h..

26 Maggio 2022

Due Giorni Di Incontri, Masterclass E Approfondimenti Che Hanno Segnato L’inizio Di Un Nuovo Esaltante Capitolo, Ossia Della Micro-Distillazione Artigianale.
La fiera “DISTILLO” dedicata alle attrezzature del comparto ha chiuso ieri i battenti alle Officine [..